Alberto Signori

La mia biografia

Alberto Signori ha studiato pianoforte con la prof. Nedda Spotti Frezzotti e canto con il basso Ezio Maria Tisi, proseguendo poi gli studi presso il Conservatorio "F. Morlacchi" di Perugia, sotto la guida di Kathleen Lafferty Gamberucci e Anna Panni.  Ha successivamente seguito il corso sulla vocalità corale del novecento tenuto da Laszlo Heltay sempre a Perugia (città dove si è laureato in Scienze biologiche con il massimo dei voti e la lode) ed ha brillantemente conseguito il diploma accademico di primo livello in arpa presso il Conservatorio Rossini di Pesaro con la professoressa Katia Bovo.

Nello stesso   conservatorio ha studiato direzione di coro col M° Aldo Cicconofri.

Ha partecipato come solista ad importanti festival musicali quali quello europeo di musica sacra di Schwabisch Gmund (Germania) e Umbria Jazz . 

Ha collaborato con la cattedra di direzione di coro del Conservatorio di Perugia (prof. Gabriella Agosti) e con il Teatro "F. Marchetti" di Camerino, in qualità di maestro preparatore del coro nell'allestimento dei musicals "Cabaret" e "Sweet Charity". Lavora come corista presso importanti teatri ed enti lirici, come il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto ("La Bohème", "Falstaff", "L'elisir d'amore" per la regia di Ugo Gregoretti, "Ligeia" per la regia di Luca Ronconi, ecc.), il Teatro delle Muse di Ancona (Idomeneo re di Creta, il Trovatore, il Pirata, Nabucco ecc.) e lo Sferisterio di Macerata dove ha partecipato a più di sessanta allestimenti, lavorando con  registi e direttori d'orchestra come Pierluigi Pizzi, Hugo de Ana, Bruno Bartoletti e Daniel Oren. 

Ha curato la regia dell'opera "La serva padrona" di G. B. Pergolesi (dir. Cinzia Pennesi) ed ha collaborato come assistente alla regia con importanti registi quali Massimo Scaglione, Franco Ripa di Meana, Fabio Sparvoli e Beppe de Tomasi ("Suor Angelica" di Puccini, "Il telefono" di Menotti), seguendo quest'ultimo anche al Metropolitan di New York per l'allestimento della "Fedora" di Giordano, con Mirella Freni e Placido Domingo. 

Nel novembre 1997 ha vinto una borsa di studio presso il Teatro alla Scala di Milano, dove si è diplomato come tutor dei maestri collaboratori di palcoscenico e dove ha curato l’allestimento di “Der Freischutz” di Weber come assistente alla direzione di scena.

Nel 2003 ha effettuato due lunghe tournée in Giappone con il Coro del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto portando “La Traviata” e “Le Nozze di Figaro” nei più importanti teatri di Tokyo, Osaka, Fukuoka, Hiroshima, Sapporo e Nagoya.

Nel dicembre 2010 ha interpretato il ruolo di S. Nicola nel “Ludus super iconia Sancti Nicholae” per il Festival di musica medioevale “Spello Splendens” con l'accompagnamento strumentale di alcuni membri del Micrologus ensemble, e successivamente ha conseguito i Diplomi di Perfezionamento post – lauream in “Storia della Musica e degli strumenti musicali” e in “Antropologia della Comunicazione”.

La Fondazione Gioventù Musicale d'Italia gli ha conferito la presidenza della sede di Fabriano per la quale cura la stagione di musica da camera.

I prossimi concerti

Al momento non ho appuntamenti a calendario

Visualizza passati

Contattami

Residenza
Fabriano (AN)
Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.