Coro Papageno - Associazione Mozart14

Bologna (BO)
EMILIA-ROMAGNA

Associato a Associazione Emiliano-Romagnola Cori

Papageno 2 copia

Contatti

Sede
Via Guerrazzi, 28
40125 Bologna (BO)

Info

Tipo di coro
coro misto
Repertorio prevalente
popolare
Anno di fondazione
2011
Componenti
-

Curriculum

Papageno è il primo coro misto a livello italiano nato all'interno di un'istituto penitenziario, la Casa Circondariale Dozza di Bologna. Nato nel 2011 su idea di Claudio Abbado, prosegue le sue attività grazie all'Associazione Mozart14. E' diretto da Michele Napolitano, a cui si affiancano Claudio Napolitano e Stefania Martin per specifiche lezioni di Alfabetizzazione Musicale e Tecnica Vocale che si svolgono settimanalmente con i detenuti. Il coro pertanto non è semplicemente amatoriale, e le sue attività sono state regolarmente inserite all'interno del percorso scolastico dei detenuti all'interno del carcere. I detenuti e le detenute sono oltre 40, a cui si aggiungono circa 30 coristi esterni provenienti da altri cori cittadini (Microkosmos, Ad Maiora e Bassi&Co) che integrano e rafforzano la voce del complesso. Una delle particolarità del Coro Papageno sta nel fatto che i suoi componenti si trovano a cambiare costantemente: a parte alcuni detenuti ormai storici e che partecipano con assiduità al progetto, molti di questi nel tempo escono dal carcere e vengono sostituiti da altri. nei suoi 4 anni di attività il coro ha visto partecipare oltre 250 detenuti. Ogni anno è organizzato almeno un "concerto interno", dedicato ai restanti detenuti del carcere, e un concerto aperto al pubblico della città di Bologna, che partecipa sempre con entusiasmo all'evento. Ciascun momento di incontro con il coro Papageno rappresenta un ricordo indimenticabile per la sua intensità emotiva e per la reale qualità della produzione artistica. “In un coro ogni persona è sempre concentrata sulla relazione della propria voce con le altre. L’ascolto dell’altro è quindi alla base del canto corale e in generale del fare musica insieme. Imparare a cantare insieme significa imparare ad ascoltarsi l’un l’altro. Il coro quindi, come l’orchestra, è espressione più valida di ciò che sta alla base della società: la conoscenza e il rispetto del prossimo, attraverso l’ascolto reciproco e la generosità di mettere le proprie risorse migliori al servizio degli altri” (Claudio Abbado) La vita e la storia del Coro Papageno sono la concreta dimostrazione che un progetto simile è realizzabile in ogni carcere d'Italia e del mondo: la musica può concretamente diventare uno strumento di riscatto sociale e, in alcuni casi, salvare la vita.

Tipologia repertorio

Canti ed elaborazioni popolari

  • regionali
  • italiani
  • internazionali

Altri repertori

  • pop e leggera
Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.