Coro Alpino Monte Caviojo - Gruppo A.N.A. Arsiero

Arsiero
VI - Veneto
37 Componenti
10 Tenori Primi
10 Tenori Secondi
9 Baritoni
8 Bassi

Il nostro coro

Il Coro Alpino Monte Caviojo – Gruppo A.N.A. prende il nome dalla cima delle Prealpi Vicentine che sovrasta l’abitato di Arsiero. La formazione è nata nel 1968, grazie al deciso impegno profuso dal suo primo direttore, il M.° Franco Sberze. È riconosciuta ufficialmente dall'Associazione Nazionale Alpini e dal Club Alpino Italiano e collabora con molte altre associazioni.
La forte passione per l'attività corale polifonica anima il gruppo fin dalla fondazione; il repertorio è costituito da canti popolari e della tradizione alpina, sia di origine antica che di autori contemporanei, anche di ispirazione sacra. In occasione delle numerose esibizioni, il coro ha avuto l'occasione di visitare varie regioni d'Italia ed altre nazioni europee.
Nel 2013, in occasione della ricorrenza del 45° anniversario di fondazione, è stato registrato il cd celebrativo “45 giri!”, che si aggiunge ad altre incisioni effettuate in passato.
Dal 2009, la direzione artistica del coro è affidata al M.° Giulio Agostini.

Video gallery

Il nostro repertorio

Musica sacra o a soggetto religioso
• contemporanea
Canti ed elaborazioni popolari
• regionali • italiani • internazionali
Adeste fideles
Musica sacra o a soggetto religioso - barocca
Armonizzazione:
Gianni Malatesta
Organico:
TTBB
Aennchen von Tharau
Canti ed elaborazioni popolari - internazionali
Armonizzazione:
Friedrich Gilcher, Johann Gottfried Herder
Testi:
Simon Dach
Organico:
TTBB
Ai preat la biele stele
Canti ed elaborazioni popolari - regionali
Armonizzazione:
Luigi Pigarelli
Organico:
TTBB
Belle rose du printemps
Canti ed elaborazioni popolari - internazionali
Armonizzazione:
Teo Usuelli
Organico:
TTBB

Le nostre pubblicazioni

I nostri programmi musicali

Arsiero, 1916 e dintorni
In un percorso in cui la prosa di Giovanni Borgo, storico ed autore letterario di Arsiero, si intreccia con le foto d'epoca recuperate da Livio Busato ed i canti dei soldati nelle trincee, rivive la tragedia del momento più buio del nostro piccolo paese, abbandonato precipitosamente dalla sua gente nel 1916 e distrutto nell'arco di un mese dalle truppe austriache e dai bombardamenti italiani di contrattacco. Una memoria doverosa a cent'anni dagli eventi che cambiarono il mondo.
18 maggio 1916: la popolazione di Arsiero riceve l'ordine di abbandonare il paese sotto la minaccia di un imminente attacco dell'esercito austriaco. Uomini, donne, bambini, bestie, un'intera comunità è costretta ad abbandonare le case, i campi coltivati rigogliosi, le macchine delle cartiere, il municipio e le scuole appena ultimati, le chiese. Dieci giorni dopo le truppe di Francesco Giuseppe entrano, senza resistenza, in un paese fantasma. Se ne andranno il 25 giugno, lasciando solo morti, macerie e distruzione. Mentre, in alto, tra le vette antagoniste del monte Caviojo e del Cimone, si consuma lo strazio della Grande Guerra, dapprima sfondamento che sembra inarrestabile da parte dell'Impero Austro-Ungarico, poi coraggiosamente arginato nel contrattacco delle truppe italiane, infine penosa agonia di trincea e di mantenimento delle posizioni, che esige, inesorabile, un incredibile ed ancor più terribile tributo di vittime. La rievocazione termina nel Cimitero Militare di Arsiero, ultima dimora di tanti uomini e giovani arrivati da tutta l'Italia per combattere per il nostro territorio. Sono state scelte solo canzoni risalenti all'epoca, nel tentativo di immaginare cosa intonassero i nostri soldati quando pensavano alla morosa, alla moglie, alle loro famiglie, alla speranza di tornare, alla pace.
Visualizza Nascondi

I prossimi concerti

Al momento non abbiamo appuntamenti a calendario

Visualizza passati

Contattaci

Coro Alpino Monte Caviojo - Gruppo A.N.A. Arsiero

Sede
Via Riva36011 Arsiero (VI)
Recapito postale
Enzo Dalla Riva
Via G. Matteotti, 13
36011 Arsiero (VI)
Sede prove
Via Nazioni Unite, 3
36011 Arsiero (VI)
Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.