Concerto Lirico (In ricordo di Don Dino Boselli)

venerdì 1 febbraio 2019
Suzzara (MN)
Teatro Dante
21.00 - 23:00
Concerto Lirico (In ricordo di Don Dino Boselli) Interpreti: Maria Giovanna Michelini - soprano Olivia Antoshkina - mezzosoprano Giampaolo Guazzotti - tenore Francesco Cascione - baritono Stefano Paradiso - basso Maestro Yutaka Tabata - al pianoforte Direzione artistica del Maestro Beniamino Trevisi In collaborazione con la Scuola Musicale di Milano Partecipazione del coro Palestrina diretto dal M° Pieralessio Caroli Presenta Bruna Chiaventi Ingresso unico Euro 10 Il ricavato sarà devoluto alla Parrocchia dell'Immacolata Allestimento “Invito a Corte” Fausto Fornasari Omaggio floreale: Fioreria Galiotto «Che senso ha per noi oggi celebrare la festa del patrono S. Biagio? La festa patronale è un’occasione per credenti e non credenti di riscoprire il senso di appartenenza alla propria città: prima ancora di ciò che ci distingue e ci differenzia c’è ciò che ci unisce, l’essere cittadini di Suzzara. Oggi va di moda lamentarsi per quello che non va, ma credo sia più costruttivo chiederci: io che cosa possa fare per migliorare le cose, quale contributo posso dare per un miglioramento delle condizioni di vita della mia città? Di San Biagio si conosce poco di certo dal punto di vista storico. Viene tramandato come vescovo di Sebaste (Armenia), dotato di capacità terapeutiche speciali, morto martire durante la persecuzione di Licinio (310-320 d.C.). La devozione popolare della chiesa ha tramandato, nella festa di San Biagio, la benedizione della gola, ricordando il fatto della guarigione di un bambino che rischiava di morire soffocato a causa di una spina che gli si era conficcata in gola. La gola non è solo l’organo del respiro, ma anche della parola. Che uso facciamo oggi della parola? Quanto è diffusa oggi la diffamazione, la mormorazione, la diffusione di false notizie (fake news) per mettere in cattiva luce gli avversari. Un dono che chiediamo a San Biagio è quello di aiutarci a ritrovare un buon uso della parola, a diffondere più le buone notizie che non le cattive, a sottolineare e valorizzare nei nostri discorsi più ciò che è positivo che il negativo. San Biagio è un martire, una persona che ha dato la vita per la fede, per i valori in cui credeva. Oggi c’è molto bisogno di persone capaci di spendersi per ciò in cui credono, nel rispetto degli altri, c’è bisogno di testimoni, più che di maestri, come diceva S. Paolo VI. Infine San Biagio è ricordato come uno che curava e guariva i malati. Chiediamo che interceda per noi affinché sappia prenderci cura gli uni degli altri, sappiamo curare e guarire le persone ferite dai traumi della vita: allora la nostra città di Suzzara sarà più bella, più umana e vivibile.» DON PAOLO GIBELLI Programma Concerto Lirico 1. Il lacerato spirito da Simon Boccanegra di G. Verdi Stefano Paradiso 2. Mon coeur s’ouvre a ta voix da Samson et Dalila di C. Saint Saens Olivia Antoshkina 3. Pourquoi me reveiller? da Werther di J. Massenet Giampaolo Guazzotti 4. Ebben, n’andrò lontana da La Wally di A. Catalani Maria Giovanna Michelini 5. Di tua beltade immagine da Poliuto di G. Donizetti Francesco Cascione 6. O soave fanciulla da La Boheme di G. Puccini Maria Giovanna Michelini e Giampaolo Guazzotti 7. Coro degli zingari da Il trovatore di G. Verdi Coro Palestrina 8. Gloria all’Egitto da Aida di G. Verdi Coro Palestrina 9. Va, pensiero da Nabucco di G. Verdi Coro Palestrina INTERVALLO 1. Acerba voluttà da Adriana Lecouvreur di F. Cilea Olivia Antoshkina 2. Come dal ciel precipita da Macbeth di G. Verdi Stefano Paradiso 3. Au fond du temple saint da Les pecheurs de perles di G. Bizet Giampaolo Guazzotti e Francesco Cascione 4. Barcarolle da Les contes d’Hoffmann di J. Offenbach Maria Giovanna Michelini e Olivia Antoshkina 5. Don Giovanni a cenar teco da Don Giovanni di W. A. Mozart Francesco Cascione e Stefano Paradiso 6. La Vergine degli angeli da La forza del destino di G. Verdi Maria Giovanna Michelini e coro Palestrina 7. Libiamo ne’ lieti calici da La traviata di G. Verdi Solisti e coro Palestrina Domenica 3 febbraio Chiesa Dell’Immacolata: Le Sante Messe seguiranno il solito orario festivo: ore 8, 11 e 18. La S. Messa delle ore 18 sarà presieduta dal vescovo di Cremona monsignor. Antonio Napolioni accompagnata dal Coro “Palestrina”. Al termine di tutte le Sante Messe verrà impartita la benedizione della gola. Scarica la locandina www.uscimantova.it/palestrina/20190201locandina.pdf Scarica il programma di sala www.uscimantova.it/palestrina/20190201pieghevole.pdf Prevendita 0376/525763 - 333 5755104 (Bruno)
Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.